Verbale incontro segreteria 17 giugno 2010

Verbale pubblicato nella sezione Verbali

SEGRETERIA unitaria dei COORDINAMENTI CONSIGLI Nidi e Scuole d’infanzia
17 giugno 2010 – Nido Forghieri
Presenti
– Segreteria Nidi: A. Campioli, F. Giuliano, E. Scandellari, B. Vanni, D. Bianchini
– Segreteria Scuole Infanzia: A. Ligabue, I. Fini, G. Napodano.
– Circoscrizioni: W. Stella
– Settore Istruzione: M. Francia, M. Terenziani, B. Pantoli, C. Pollastri
Punti all’o.d.g. e breve sintesi:

1. stato avanzamento gruppi di lavoro “Ambiente”, “Partecipazione”, “Scuola”.
I gruppi hanno svolto un solo incontro iniziale poi si sono “arenati”. Ligabue invierà, a nome della segreteria, una nota a tutti i componenti per raccogliere valutazioni e proposte su come procedere negli anni a venire: si tratta soprattutto di pensare a modalità diverse che possano coinvolgano altri genitori oltre “i soliti” del Consiglio, già impegnati su altre attività del Nido/Scuola.
Si deve valutare se è una questione di temi, di contatto con la realtà (difficile per molti genitori dedicare tempo a cose che non riguardano direttamente il proprio bambino) o di strumenti (forum, facebook,……).

2. ricerca “gestione sociale”
Si stanno raccogliendo i questionari proposti a presidenti e consiglieri dei servizi comunali; durante l’estate verranno inseriti i dati, seguiranno l’elaborazione e la riflessione che coinvolgerà anche i genitori.
– Indagine quantitativa/registrazione dei partecipanti ai diversi momenti proposti ai genitori:
riguarda i nidi e le scuole d’infanzia comunali ed è già iniziata con l’assemblea dei nuovi ammessi, proseguirà per il prossimo anno scolastico.


3. Progetto “plastica”
Dal prossimo anno scolastico in 3 scuole dell’infanzia verranno sostituite le stoviglie “a perdere” con stoviglie lavabili/riutilizzabili, fornendo le scuole delle attrezzature necessarie, adeguando spazi e riorganizzando il lavoro del personale. Le scuole interessate sono “Tamburini” (comunale), “Malaguzzi” (comunale), “Rodari” (statale).
L’idea è quella di estendere questo cambiamento gradualmente ad altre scuole, risorse permettendo. L’Amministrazione propone inoltre di eliminare le bottiglie di acqua minerale per il personale e di utilizzare l’acqua del rubinetto, come si fa per i bambini.

4. Pattinaggio
La segreteria approva un cambiamento nel modulo di raccolta adesioni per l’attività di pattinaggio dei bambini delle scuole d’infanzia. Di fatto (come in realtà è già avvenuto per l’anno scolastico 2009/2010) il bambino che partecipa all’attività di pattinaggio, senza costi aggiuntivi per la scuola o la famiglia, viene tesserato per la società sportiva che eroga il servizio.

5. Progettazione/calendario incontri autunno 2010:
– incontro delle segreterie entro metà settembre;
– incontro coordinamento consigli entro settembre, su: apertura dell’anno ed elezioni dei consigli di gestione. Si propone si organizzarlo sulla base dell’esperienza fatta dai nidi lo scorso anno, cioè presentare alcuni progetti realizzati dai Consigli per offrire informazioni e spunti di confronto sulle attività della gestione sociale. Tenere come tema “la multicultura”, già avviato con il contributo del dott. Cernesi. Si valuterà se farlo unitariamente nidi e scuole d’infanzia, come viene auspicato da molti della segreteria.

6. Proposta variazione regolamento
Il presidente Ligabue propone, e la segreteria concorda, di modificare la parte di regolamento relativo alla “Segreteria del Coordinamento consigli”, prevedendo la durata in carica biennale, parallelamente ai tempi delle elezioni dei consigli nelle scuole d’infanzia. La proposta andrà poi ratificata dal Coordinamento Consigli e inoltrata richiesta all’Amministrazione.

7. Informazioni su graduatorie e apertura servizi nuovo anno scolastico
Scuole dell’infanzia: è pervenuto un alto numero di domande (1267) – All’uscita della graduatoria, erano 100 i bambini “esclusi”; sono state inviate lettere alle famiglie per 40 posti disponibili in diverse scuole.
Nidi: la graduatoria uscirà entro luglio.
E’ in corso il rinnovo dell’appalto per una parte dei nidi convenzionati.
I posti nido saranno alcuni meno dell’anno scorso, ma verranno compensati dall’apertura del nido Aziendale dell’ospedale di Baggiovara (apertura novembre-gennaio).

Novità:
– attivazione di un 2° gruppo di bambini (5) nati da luglio a settembre,
– disponibilità di posti part-time nei “lattanti” che potranno trasformarsi a tempi pieno l’anno successivo,
– sperimentazione del “nido leggero” che prevede la frequenza a part-time al mattino con o senza pasto, a richiesta del genitore. I vantaggi sono una una retta inferiore e maggiore flessibilità.

E’ stata sottolineata l’importanza di porre attenzione alle assenze prolungate dei bambini, per evitare “posti vuoti”,sia nella frequenza del nido che della scuola infanzia.
– Difficoltà per interventi e investimenti causa calo delle risorse.
– Necessità di “tagli” a servizi offerti in città per mancanza di risorse per il personale (Ludoteca, Planetario,…..) – restrizioni per le assunzioni sia a tempo indeterminato che a tempo determinato.

8. Piano formativo del personale.
La dirigente dei servizi 0-6, B. Pantoli, informa sui progetti in atto che coinvolgono i nidi (comunali e convenzionati) e le scuole d’infanzia (continuità con lo scorso anno, specificità di ambiti, laboratori…..) – Seguirà documento.

– Novità: finanziamento della Fondazione San Carlo per un percorso collegato alla filosofia. “Il bene e il male”. Coinvolgere anche i genitori?

– Varie
– E’ possibile utilizzare internet / il sito del Comune per pubblicizzare le iniziative e invitare alla partecipazione (1 x 1, calendario eventi, ….). In questo senso le segreterie di scuole d’infanzia e nidi si prendono l’impegno di sollecitare i presidenti delle diverse strutture a comunicare per tempo gli eventi che possono essere di interesse anche per i genitori di altri servizi della circoscrizione o della città.

– Lavorare per una programmazione delle iniziative a livello di quartiere, anche suddividendo gli argomenti per non fare “doppioni” e coinvolgendo le famiglie oltre il singolo nido o scuola.

– Domanda: è possibile dare il 5 per mille alla scuola? In tal senso segreterie e comune avviano un’indagine sulla possibilità di creare un’associazione di genitori, non a fine di lucro, che possa servire come centro di raccolta di contributi alle scuole di vario genere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...